Un particolare lunedì di Gennaio

Un particolare lunedì di Gennaio

È lunedì le vacanze di Natale sono finite, Giorgio è andato al lavoro ed Elena era tornata finalmente a scuola. In quel momento mi trovavo in mezzo alla stanza solo con addosso solo la camicia da notte, pensando a cosa…

Caccia al Ladro

Il vicino è di nuovo lì: la punta delle ciabatte azzurrine sbuca tra i vasi che circondano il suo balcone; le foglie di uno dei pini incorniciano gli occhi puntati nella mia direzione. Sbatte qualcosa davanti a sé, forse la…

La cena di Natale – Parte 2

La cena di Natale si concluse relativamente presto: ci alzammo da tavola verso le 23, alcuni di noi per correre a casa e fermare il tachimetro della babysitter, altri con la nottata completamente libera da incombenze famigliari. Io e Giorgio…

La cena di Natale – Parte 1

Anche quell’anno arrivò puntuale il periodo in cui si hanno tasse da pagare, regali da fare e cene e aperitivi a cui presenziare: dicembre e l’incombente Natale. Quella sera toccava alla prima di una lunga serie di rimpatriate, io e…

Il dopocena – Parte 3

Avevo sognato tutto.Era solo un sogno.Molto vivido devo dire, tanto più che ebbi realmente un orgasmo, ma meglio così perché nella realtà non potrei mai fare qualcosa del genere e di certo non alla mia famiglia, all’uomo che ogni mattina…

Il Dopocena – Parte 2

Trattenni il fiato e nel silenzio assoluto sentii chiaramente il battito del mio cuore rimbombarmi nelle orecchie: ero agitatissima, avevo paura di essere scoperta… o no?Osservai immobile l’uomo mascherato da tigre dirigersi verso di me, seguito dagli altri – il…

Il Dopocena – Parte 1

Dopocena e dopo la serie TV quotidiana che guardavo sempre in famiglia – con Giorgio e nostra figlia Elena – mi avvicinai alla finestra del soggiorno per chiudere le persiane e da lì, ciò che vidi destò la mia curiosità.Osservai…

Il Ragazzino

I passi rimbombano per la tromba delle scale, attraversando perfino la porta blindata dall’altra parte della stanza. Si fanno sempre più forti e veloci, quindi rallentano e si fermano. L’orologio del computer segna le tre e qualche minuto: dev’essere di…

La scatola che scotta – Parte 3

Quel pomeriggio fu uno strazio: Esca aveva continuato a stimolarmi per 3 ore, vibrando a un’intermittenza tale che non mi permise di venire. Cosa mi diceva questo di Mr. G, il mio misterioso compagno di giochi hot? Forse che era…

La scatola che scotta – Parte 2

Concentrarmi sul lavoro sembrava essere fuori discussione, per fortuna aveva tutta l’aria di essere una giornata tranquilla.Stavo letteralmente guardando per aria quando il campanello automatico del negozio mi avvisò che stava entrando qualcuno; era il corriere. Ci volle un attimo…

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo Shop